Storia

La Reale Cavallerizza

Mostra Documentaria, Torino Luglio Settembre 1995
(Scarica il pdf 3MB) cavallerizza-capitale-italia-recto   cavallerizza-capitale-italia-verso

La Cavallerizza Reale

Abbiamo trovato qualche informazione sul sito MuseoTorino:

Fototeca - Cavallerizza Reale - MuseoTorinoCostruzione: 1740 – 1742 realizzazione della nuova Cavallerizza al posto della manica orientale delle scuderie castellamontiane su progetto dell’architetto Benedetto Alfieri, rimasto incompiuto Trasformazione: 1840 progetto dell’architetto Ernest Melano per la parte centrale delle scuderie castellamontiane, rimasta irrisolta, e realizzazione di un ambiente voltato a un solo piano fuori terra Trasformazione: 1840 progetto dell’architetto Ernest Melano per la parte centrale delle scuderie castellamontiane, rimasta irrisolta, e realizzazione di un ambiente voltato a un solo piano fuori terra Bombardamento: 13 Luglio 1943 “L’edificio viene progettato, all’interno della “zona di comando”della capitale barocca nel 1740 dal Primo Architetto Regio Benedetto Alfieri, per svolgervi gli esercizi equestri. Realizzato solo per metà, è oggi un grande spazio in austero stile barocco adibito a funzioni teatrali. Sin dai progetti di Amedeo di Castellamonte del 1674, accanto all’Accademia Reale erano previsti un maneggio e una scuderia «da fabbricarsi in forma di croce». I lavori presero avvio all’indomani della chiusura del cantiere dell’Accademia: già nel 1680 si terminava la manica di collegamento, mentre gli altri tre bracci, insieme alla cortina edilizia che chiudeva il complesso su via Verdi, furono costruiti nel 1680-1686. Nel frattempo la Cavallerizza, sino a quel momento collocata sullo spalto del Bastion Verde, era trasferita presso la scuderie. Solo nel 1698, tuttavia, essa sarebbe stata completata in struttura muraria in aderenza del fronte bastionato. Oggetto di interventi di modesta entità negli anni 1711-1726 ed escluse dal piano juvarriano di riorganizzazione funzionale della zona di comando, le scuderie furono in larga parte ricostruite a partire dal 1740 su progetto di Benedetto Alfieri.

Leggi di più su MuseoTorino …

Studi 2008 – Società Italiana di Studi Araldici

LA CAVALLERIZZA REALE
Vincenzo Vittorio Pruiti – Società Italiana di Studi Araldici
La Cavallerizza Reale o più propriamente l’Accademia Reale nasce in Torino come istituto il cui scopo precipuo è l’educazione cavalleresca, da cui non a caso il nome, una parte per il tutto, con il quale era nota, di Cavallerizza…


http://www.socistara.it/studi/cavallerizza_reale.pdf

La storia dei Giardini Reali

Questi cartelli raccontano la storia dei Giardini Reali. Si trovano nel giardino dietro la cavallerizza. (Scarica il pdf 40MB

Giardini-Reali-Poster-1   Giardini-Reali-Poster-2   Giardini-Reali-Poster-3   Giardini-Reali-Poster-4   Giardini-Reali-Poster-5   Giardini-Reali-Poster-6      Giardini-Reali-Poster-7   Giardini-Reali-Poster-8   Giardini-Reali-Poster-9   Giardini-Reali-Poster-10   Giardini-Reali-Poster-11   Giardini-Reali-Poster-12

Cenni storici sulla Cavallerizza di Ma Ria

… Gli edifici che compongono ai giorni nostri la Cavallerizza Reale facevano parte di un grandioso progetto di riorganizzazione urbanistica ideato da Carlo Emanuele II di Savoia, che nel 1668 stabiliva la necessità di trasformare radicalmente il volto della città di Torino, dotandola tra l’altro di un prestigioso istituto, l’Accademia Militare, in grado di formare alti ufficiali, attingendo dalle giovani leve della nobiltà piemontese e non solo. La costruzione della prima parte “barocca” della Accademia Militare e della Cavallerizza Reale, che attraverso il Teatro Regio (terminato nel 1740) si collegavano a Palazzo Reale e al Duomo, con la Cappella della Sindone, costituisce il culmine di questo progetto architettonico e sociale, che significativamente univa tutti gli edifici nevralgici della capitale al sovrano e alla sua dimora. Amedeo di Castellamonte era l’architetto chiamato dai Savoia a elaborare un progetto unitario che non fu realizzato per intero, e subì modifiche nel corso dei lavori, ai quali si succedettero tra gli altri Filippo Juvarra e Benedetto Alfieri. … Leggi l’articolo completo  su Instaura

Made in Cavallerizza

Foto dal set del film ‘Cuore‘ di Luigi Comencini (1984):  (youtube-video)

Film di Giuliano Montaldo, con Pierfrancesco Favino, Carolina Crescentini, Eduard Gabia. Italia, 94 minuti, 2012

… Gli scenari sono quelli della Cavallerizza Reale (dove già nel 1984 venne girato lo sceneggiato Cuore di Luigi Comencini), grande spazio in austero stile barocco facente parte di un grandioso progetto di riorganizzazione urbanistica ideato da Carlo Emanuele II di Savoia, che nel 1668 stabiliva la necessità di trasformare il volto della città di Torino….

La Biennale Internazionale Arte Giovane riscopre la Cavallerizza

Nel 1997, in occasione della Biennale Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo, Torino riscopre la  “CAVALLERIZZA“; BIG 1997 opera un vero e proprio elettroshock al cuore assopito e dimenticato della città.  Nel 2000 e nel 2002 la manifestazione torna a popolare l’area con “la Biennale Internazionale Arte Giovane” per promuovere il lavoro dei giovani artisti e valorizzare il confronto tra culture lontane e l’interazione tra le diverse discipline artistiche. Mostre, installazioni, performance, dibattiti, workshop e giochi ravvivano il luogo.

Leggi l’articolo  …

Il Teatro Stabile di Torino alla Cavallerizza

“Verso la fine del secolo scorso il Comune di Torino ha acquisito dal Demanio l’intera area da restaurare, e Maneggio Reale, Manica Lunga, Manica Corta, Salone delle Guardie sono stati affidati al Teatro Stabile di Torino. I vari ambienti, oltre che a servire come palcoscenico, sono stati utilizzati come spazi per prove, depositi, ripostigli, camerini, sala di montaggio scenografie. Inaugurato nel 2001 con Fenicie diretto da Gabriele Vacis e coprodotto da Teatro Stabile Torino e Laboratorio Teatro Settimo, la Cavallerizza ha ospitato numerose produzioni del Teatro Stabile: tra gli altri ricordiamo La Peste regia di Claudio Longhi, Comedie Humaine diretto da Dominique Pitoiset, Disco Pigs diretto da Valter Malosti (coprodotto con Teatro di Dioniso), Senza regia di Beppe Rosso (coprodotto con ACTI Teatri Indipendenti).”

http://www.teatrostabiletorino.it/cavallerizza-reale

Operæ – Independent Design Festival alla Cavallerizza

Nel 2012 anche un altro festival si è effettuato nella Cavallerizza:
Operæ – la terza edizione della mostra-mercato internazionale del design autoprodotto con un ricco programma di incontri, dibattiti e workshop.  Leggi il comunicato stampa 2012

Stampa

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La Cavallerizza diventa Reale per i cittadini di Torino