Archivi categoria: Danza contemporanea

16-18 aprile DANZACUM – Laboratorio con Marigia Maggipinto

Assemblea Cavallerizza 14:45 insieme a Scuderia Danza presenta il 4° laboratorio di alta formazione, continua la proposta con nomi della danza contemporanea, dopo Doriana Crema, Charlotte Zerbey, Daniele Ninarello è la volta di Marigia Maggipinto per il ciclo di incontri di  DANZACUM // riflessioni sulla danza contemporanea.danzacum4


PROGRAMMA
Venerdì 15 aprile H 15 – 18:30
Sabato 16 aprile H 10:30 -15:00
Domenica 17 aprile H 10:30 – 15:00
TEATRO MANICA CORTA – CAVALLERIZZA REALE -TORINO

Si richiede una base di esperienza nel movimento o danza contemporanea.

Contributo consigliato nel rispetto della dignità e qualità del formatore.
Vieni a far parte della comunità della Cavallerizza reale!!

Il Laboratorio è co-organizzato con la compagnia BlucinQue di Caterina Mochi Sismondi, artista residente al Parco Le Serre di Grugliasco.
Una partnership di collaborazione nell’invito dell’artista e formarice Marigia Maggipinto, un incontro tra compagnie e luoghi che operano nel panorama culturale della danza torinese.
Sinergie, partecipazioni, nuovi orizzonti.

DESCRIZIONE LABORATORIO:
Le giornate si articolano in due momenti: una parte tecnica, che attinge sia al lavoro di Hans Zullig che al lavoro di Jean Cebron, e un tempo dedicato al laboratorio. La ricerca sperimentale sarà stimolata attraverso temi e domande che porteranno ad un sondaggio interiore, un sensibilizzarsi a più livelli e in relazione all’ambiente o quello che ci circonda, sviluppando la consapevolezza del proprio corpo, lo spirito di osservazione, lo spirito compositivo-creativo.

LA FORMATRICE
Marigia Maggipinto:
Danzatrice, membro della compagnia del Tanztheater Pina Bausch dal 1989 al 1999.
Inizia la sua carriera professionale con il balletto nella compagnia della Fondazione Niccolo’ Piccinni (J. De Min/Roberto Fascilla). Nel 1985 partecipa al tour internazionale con la compagnia di danza contemporanea dei Danzatori Scalzi di Roma, partecipa nel film “Il Giovane Toscanini” di F. Zeffirelli.

Studia a Roma con Viola Faber, Libby Ney (tecn. Limon) Andre’Peck, Roberta Garrison (tecn. Cunningham), Richard Haisma (Nikolais) Mudra( Bejart), Matt Mattox (Jazz) e Martha Graham. Partecipa alla creazione dello spettacolo di Giorgio Rossi (Sosta Palmizi/Carolin Carlson) per il Festival di Polverigi. Studia con le tecniche di Jean Cebron (composizione/improvvisazione), Hans Zullig (tecn. Joss) alla Folkwang Hochschule di Essen (diretto da Pina Bausch).

Danza con Pina Bausch in 14 differenti coreografie e partecipa alle nuove creazione della coreografa tedesca di; Tanzabend II (’92), Schiff (’93), Trauerspiel(’94), Danzon(’95) and Fensterputzer(’97). Lascia la compagnia nel 1999 ma ritorna come ospite successivamente partecipando ai festival del Tanzteather.

Lavora con Emilia Romagna Teatro (ERT) alla creazione dello spettacolo diretto da Pippo Delbono, “Dopo la Battaglia”, vincitore del premio UBU come miglior spettacolo teatrale italiano del 2011.
Insegna nei più prestigiosi centri coreografici d’Europa.

Info e prenotazione: scuderiadanza@gmail.com
Se vuoi far parte del gruppo organizzativo e partecipato scrivi alla mail e se vuoi fare il laboratorio pure.

#danzacum
#staytuned
#makedifference

16-17 aprile 2016 – laboratorio Teatrale gratuito – Roots and Wings

 

Assemblea Cavallerizza 14:45 ospita un nuovo laboratorio teatrale di Mateo Çili

lab teatrale matteo

Sabato 16 e domenica 17 aprile 2016
Sabato: 8.00-12.00 / pausa pranzo / 14.00-18.00
Domenica: 9.00-13.00 / pausa pranzo / 15.00-19.00
Si richiede assoluta puntualità.

con Roots and Wings – L’attore tra cielo e terra
Seminario intensivo di training attoriale, alla ricerca dell’equilibrio corporeo.

L’attore dev’essere un albero con le ali.
Il corpo per un attore è lo strumento della propria arte, quindi dev’essere un corpo vivo, ossia extra-ordinario.
Le cattive abitudini e gli automatismi quotidiani inquinano questo strumento, rendendolo banale e mediocre. L’uomo-attore ha quindi il dovere di esercitare il proprio strumento, infondendogli continuamente vita, per riuscire a trasmettere sensazioni ed emozioni che il teatro richiede.
Il controllo del corpo è possibile solamente a patto di comprenderne i meccanismi interni: tramite esercizi specifici l’attore può essere aiutato a capire i propri blocchi e limiti fisici, superandoli, ri-prendendo così confidenza con il proprio fisico, ri-pulendolo dai cliché quotidiani. Il lavoro sul corpo-strumento sarà concentrato sulla ricerca dell’equilibrio, il pre-espressivo, l’extra-quotidiano, l’energia, la padronanza del corpo e il suo utilizzo in situazioni di rappresentazione.
Il seminario si propone di mettere l’attore fisicamente in difficoltà per riuscire a spingerne al massimo le potenzialità, evidenziarne i difetti e trasmettergli un bagaglio di conoscenze personalizzate che potrà sviluppare successivamente per conto proprio, in modo da continuare a perfezionarsi costantemente nella sua arte.

Nello specifico il lavoro si dividerà in:
– Elasticità: riscaldamento corporeo e stretching tramite una routine di esercizi.
– Resistenza: per sviluppare le possibilità del corpo di sopportare la fatica senza mostrarla.
– Forza: transizione tra rilassamento ed esplosione di energia, tra stato neutro e azione.
– Riflessi: la prontezza fisica in situazione di combattimento scenico e situazioni analoghe.
– Ritmo: il concetto di ritmo, sia esso associato a una frase del testo oppure a una coreografia fisica o musicale.
– Drammaturgia dell’attore: montaggio a partire da materiali fisici che emergono dal training (camminate, balli, danze, esercizi) con un testo o una canzone.

Viene richiesto di portare un testo a memoria a piacere, non più lungo di un minuto. Si chiede altresì abbigliamento adatto a un lavoro fisico e un bastone di legno della lunghezza di un metro e mezzo.

Il seminario è aperto a un massimo di 15 partecipanti: attori, allievi-attori e chiunque voglia comprendere meglio i meccanismi che regolano il corpo umano in situazioni di rappresentazione.

ISCRIZIONI: Per iscrivervi scrivete a cili.mateo@gmail.com con una brevissima descrizione delle vostre esperienze e la risposta a una semplice domanda: “perché?”

COSTO: IL SEMINARIO, IN COLLABORAZIONE CON LA CAVALLERIZZA OCCUPATA, È GRATUITO, CON LA FORMULA A OFFERTA LIBERA.

Mateo Çili
Attore albanese diplomato al Teatro Stabile del Veneto. Si specializza con maestri e gruppi internazionali del teatro come Mamadou Dioume, Renato Giuliani, Ludwik Flaszen, Il Workcenter di Grotowski, l’Odin Teatret. Segue un suo percorso personale sul corpo, unendo arti marziali e teatro. Organizza workshop intensivi per trasmettere le sue conoscenze, anche in contesti culturali di occupazione.

11-13 marzo 1016 DANZACUM – IMPROVVISAZIONI CON Charlotte Zerbey

SCUDERIA DANZA e ASSEMBLEA CAVALLERIZZA14:45 presentano il secondo appuntamento nell’ambito FORMAZIONE del ciclo di Incontri sulla Danza Contemporanea, DANZACUM.

danzacum

Venerdì 11 MARZO dalle 14:0 alle 18:00
Sabato 12 e Domenica 13 MARZO dalle 10:30 alle 15:00

Semiario intensivo di CONTACT IMPROVISATION condotto dalla danzatrice e coregrafa Charlotte Zerbey.

PRESENTAZIONE

La‘Contact Improvisation’ è una disciplina di danza definita è sviluppata a partire dall’inizio degli anni ’70.
E’ stata fonte d’ispirazione per la danza a livello internazionale, ha influenzato in particolare la coreografia contemporanea ed è praticata in tutto il mondo.
Durante il laboratorio si utilizzeranno strutture guidate che mettono l’attenzione sul corpo nel suo insieme, dalla respirazione alla postura, dall’efficienza muscolare e della struttura scheletrica all’immaginazione del movimento.
L’immediatezza delle risposte creative quali emergono dalla fisicità della danza, permette di stimolare una personale ricerca e riflessione sul movimento, imparando direttamente dalla percezione dei sensi.
Gli esercizi utilizzati nel laboratorio partono dalla sensibilizzazione delle caratteristiche naturali del corpo stimolando e alimentando la presenza fisica e l’attenzione. Con la pratica degli equilibri nel sostenere e rilasciare il peso ascoltiamo la forza di gravità in azione. Questo ci permette di metterci in gioco, migliorando i tempi di reazione dei nostri riflessi e la coordinazione tra arti e baricentro. Useremo le abilità acquisite come schemi all’interno della dinamica della forma in una dialettica fra guidare
e seguire la danza delle persone con cui stiamo lavorando.

Charlotte Zerbey
Coreografa, danzatrice, vocalista, è attiva da più di venticinque anni nel panorama della danza contemporanea in Italia ed Europa. Dirige assieme ad Alessandro Certini Company Blu, uno dei gruppi italiani più innovativi nella danza contemporanea Italiana degli ultimi anni. La sua ricerca artistica predilige la collaborazione con musicisti dal vivo, partiture originalmente composte per le sue coreografie e progetti d’improvvisazione. Inoltre è stata influenzata dallo studio di tecniche quali Contact Improvisation, Ki-Aikido,
Tecnica Alexander e Authentic Movement, portando la sua creazione coreografica di là dei codici più convenzionali, sviluppando il lavoro sulla «presenza fisica» e sulla «composizione istantanea».

INFO e PRENOTAZIONI:

scuderiadanza@gmail.com

Prezzi popolari per il diritto alla formazione nel rispetto della dignità dell’artista.
PER UNA CULTURA ACCESSIBILE E DI TUTTI!

11-12-13 marzo 2016 secondo appuntamento con DANZACUM

ASSEMBLEA CAVALLERIZZA14:45  e SCUDERIA DANZA presentano il secondo appuntamento nell’ambito FORMAZIONE del ciclo di Incontri sulla Danza Contemporanea, DANZACUM.

danzacum2
Venerdì 11 MARZO 14:00-18:00
Sabato 12 e Domenica 13 MARZO 10:30-15:00

Semiario intensivo di CONTACT IMPROVISATION condotto dalla danzatrice e coregrafa Charlotte Zerbey.

PRESENTAZIONE

La‘Contact Improvisation’ è una disciplina di danza definita è sviluppata a partire dall’inizio degli anni ’70.
E’ stata fonte d’ispirazione per la danza a livello internazionale, ha influenzato in particolare la coreografia contemporanea ed è praticata in tutto il mondo.
Durante il laboratorio si utilizzeranno strutture guidate che mettono l’attenzione sul corpo nel suo insieme, dalla respirazione alla postura, dall’efficienza muscolare e della struttura scheletrica all’immaginazione del movimento.
L’immediatezza delle risposte creative quali emergono dalla fisicità della danza, permette di stimolare una personale ricerca e riflessione sul movimento, imparando direttamente dalla percezione dei sensi.
Gli esercizi utilizzati nel laboratorio partono dalla sensibilizzazione delle caratteristiche naturali del corpo stimolando e alimentando la presenza fisica e l’attenzione. Con la pratica degli equilibri nel sostenere e rilasciare il peso ascoltiamo la forza di gravità in azione. Questo ci permette di metterci in gioco, migliorando i tempi di reazione dei nostri riflessi e la coordinazione tra arti e baricentro. Useremo le abilità acquisite come schemi all’interno della dinamica della forma in una dialettica fra guidare
e seguire la danza delle persone con cui stiamo lavorando.

Charlotte Zerbey
Coreografa, danzatrice, vocalista, è attiva da più di venticinque anni nel panorama della danza contemporanea in Italia ed Europa. Dirige assieme ad Alessandro Certini Company Blu, uno dei gruppi italiani più innovativi nella danza contemporanea Italiana degli ultimi anni. La sua ricerca artistica predilige la collaborazione con musicisti dal vivo, partiture originalmente composte per le sue coreografie e progetti d’improvvisazione. Inoltre è stata influenzata dallo studio di tecniche quali Contact Improvisation, Ki-Aikido,
Tecnica Alexander e Authentic Movement, portando la sua creazione coreografica di là dei codici più convenzionali, sviluppando il lavoro sulla «presenza fisica» e sulla «composizione istantanea».

INFO e PRENOTAZIONI:

scuderiadanza@gmail.com

Prezzi popolari per il diritto alla formazione nel rispetto della dignità dell’artista.
PER UNA CULTURA ACCESSIBILE E DI TUTTI!

19 marzo 2016 – danzacum

Danzacum è un progetto che vuole diffondere pratiche e riflessioni intorno alla danza contemporanea. Nasce a Torino negli spazi autogestiti della Cavallerizza Reale, di cui condivide i valori fondamentali di arte come bene comune e progettazione culturale partecipata. Per questo motivo i promotori degli eventi sono un gruppo aperto di cittadini, che lavorano secondo una modalità orizzontale e non gerarchica.

Prossimo appuntamento  19 marzo ore 20.30 OFFICINE ARTISTICHE #2

29-31 gennaio 2016 – SOLITUDO LABORATORIO PERFORMANCE

solitudo

SCUDERIA DANZA e ASSEMBLEA CAVALLERIZZA14:45 presentano il primo appuntamento nell’ambito FORMAZIONE del festival di Danza Contemporanea che sta nascendo in Cavallerizza (a breve il programma completo)

SOLITUDO – LABORATORIO PERFORMANCE
A cura di: Doriana Crema, Raffaella Tomellini e Fabio Castello liberamente tratto da “Ogni cosa alla sua stagione” di Enzo Bianchi.

GIOVEDì 28 gennaio 2016 ore 19.00  Caffetterizza reale
PRESENTAZIONE DEL FESTIVAL CON OSPITI D’ECCEZIONE!!

VENERDì 29 e SABATO 30 gennaio ore 10.00 – 19.00

DOMENICA 31 gennaio 2016 ore 11.00 – 19.00
H 19.30 performance APERTA al PUBBLICO.

Solitudo è un tempo dedicato all’ascolto, allo stare, in un susseguirsi d’immagini dedicate al tema della spiritualità.

PRESENTAZIONE

Solitudo è un progetto nato nel 2011 dal desiderio di approfondire lo studio di alcuni aspetti della natura umana nei confronti della spiritualità. A partire dalla lettura di “Ogni cosa alla sua stagione”, la nostra attenzione si è rivolta direttamente a quella figura, che nel pensiero comune rappresenta l’esperienza di una vita spirituale: il monaco. Abbiamo deciso quindi di incontrare direttamente nello spazio della comunità di Bose, la quotidianità dei monaci e delle monache che la abitano. Abbiamo vissuto una settimana nella semplicità dell’accoglienza, nella semplicità degli spazi, e nell’ascolto di quel silenzio profondo. Ci siamo a lungo interrogati sullo spazio della cella e abbiamo riconosciuto questo luogo come immagine simbolo del nostro spazio interiore, spazio di raccoglimento dove è possibile l’incontro con se stessi nell’autenticità.
“Solitudo” mette l’accento sulla responsabilità dell’individuo nei confronti della propria cella interiore e sulla responsabilità. Il lavoro non è sempre stato facile ma la scelta fatta è stata quella di affidarci, ci siamo allenati all’attesa,
lasciando che le cose potessero emergere da uno spazio profondo di ascolto. Nel nostro percorso riconosciamo la necessità di una spogliazione, come per l’autunno: abbandonare, donare per essere poi pronti a ricevere e ricominciare, affidandosi alla vita.

Solitudo é stato rappresentato nel settembre 2012 in forma di spettacolo. Il laboratorio performance che proponiamo intende attraversare le tematiche e gli interrogativi che
abbiamo affrontato nella nostra ricerca con il desiderio di condividerli con i partecipanti e restituire una nuova scrittura nutrita dall’esperienza del gruppo.

“Quest’anno ho piantato un viale di tigli, li ho piantati per rendere più bella la terra che lascerò, li ho piantati perché altri si sentano inebriati dal loro profumo, come lo sono stato io da quello degli alberi piantati da chi mi ha preceduto.” Enzo Bianchi.

Noi vogliamo provarci. Fabio, Doriana, Raffaella

PARTECIPAZIONE AD OFFERTA CONSIGLIATA per un dignitoso ed etico sostegno del lavoro dei formatori.
ACCESSIBILITA’ e CULTURA BENE COMUNE.

INFO e ISCRIZIONI:
scrivere mail di prenotazione con Oggetto “SOLITUDO” a
programmazione.cavallerizza@gmail.com

Dal 1° dicembre :corso di Danza contemporanea tutti i lunedì e giovedì alle 18

Proseguono le attività negli spazi liberati della Cavallerizza Reale

 

Dal 1° dicembre tutti i lunedì egiovedì alle 18.00 Corso di Danza Contemporanea: tenuto da Luca Basto.

Attraverso piccole coreografie ,diagonali e improvvisazione si pratica un contemporaneo che esprime la filosofie e la fisica del “flusso del movimento”.

Animali, componenti della natura, stati d’animo e sensazioni sono i punti principali di espressione di questo stile.

Il tutto si affronterà in una chiave filosofica e sperimentale.