Storia: BIG Torino alla Cavallerizza – 1997/2000/2002

Un simbolo per ricordare il valore della Cavallerizza e la richiesta di un processo partecipativo …

BIG Torino, la Biennale Internazionale Arte Giovane, realizzata dal Comune di Torino, dalla Provincia di Torino e dalla Regione Piemonte, è nata nel 2000 “per promuovere il lavoro dei giovani artisti e valorizzare il confronto tra culture lontane e l’interazione tra le diverse discipline artistiche e vuole essere un fertile terreno di scambio e di incontro volto a capire come le nuove generazioni prendano spunto dal passato per orientare il proprio presente artistico al futuro, in nome dell’innovazione e della multidisciplinarietà. 500 artisti (under 35) provenienti da 34 Paesi europei e dalla Cina, ospite d’onore per l’edizione 2000” … Leggi di più.

“Nel 1997, in occasione della Biennale Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo, Torino riscopre la così detta “CAVALLERIZZA“;
(…) BIG 1997 opera un vero e proprio elettroshock al cuore assopito e dimenticato della città, facendolo tornare a battere al ritmo accelerato delle pulsazioni dell’arte emergente giovane. Anche quest’anno BIG TORINO 2000 torna a popolare l’area di Via Verdi 9 …” Leggi di più sul diario.

La Stampa 15 Maggio 2002 - Cavallerizza - BIG TorinoNel 2002 “la manifestazione ha coinvolto nel suo BIG SOCIAL GAME circa 65.000 persone, che hanno visitato le esposizioni (e i dibattiti) alla Cavallerizza e quelle a cielo aperto nel centro cittadino (…) Anche la stampa ha tributato favori a BIG Torino 2002: i giornalisti accreditati sono stati 290, di cui 49 corrispondenti di testate straniere.” … Leggi di più e vedi la rassegna stampa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Una lista dei artisti

L’ opera d’arte interattiva ‘Cavallerizza Digitale‘ di Fabian Winkler

"Cavallerizza Digitale" di Fabian Winkler nel maneggio alfieriano durante la Biennale Internazionale Arte Giovane di Torino, Aprile-maggio 2000.
“Cavallerizza Digitale” di Fabian Winkler nel maneggio alfieriano durante la Biennale Internazionale Arte Giovane di Torino, Aprile-maggio 2000.

Uno dei giovani artisti Fabian Winkler partecipe della passata edizione del BIG 2000 ha tematizzato l’architettura della Cavallerizza Reale nel suo progetto “Cavallerizza Digitale”:

Nel maneggio alfieriano, Winkler aveva elaborato una rappresentazione digitale dove l’installazione permetteva ai visitatori di cambiare la rappresentazione virtuale della facciata barocca della Cavallerizza Reale spostandosi fisicamente nello spazio architettonico reale. Il pubblico decostruiva parti dell’architettura virtuale camminando per le aree corrispondenti di fronte alla reale facciata.
In questo processo, i dettagli ornamentali dell’architettura barocca venivano trasformati in loro rappresentazioni più ridotte, riquadri. Il pubblico interagiva in tal modo partecipativo nella decostruzione e ricostruzione degli spazi del maneggio alfieriano.

Oggi questo progetto dell’ anno 2000 è diventato un simbolo per ricordare il valore storico e culturale della Cavallerizza e la richiesta di un processo partecipativo per coinvolgere i cittadini nella creazione del futuro della Cavallerizza Reale di Torino.

BIG Scuola 2002 ha esplorato anche il thema ‘città e civiltà

“Il BIG SOCIAL GAME ‘attraversa’ la città lasciando dietro di sé tracce concrete, progetti, indagini e studi sulla e nella città, in un tentativo di ri-disegnarla alla luce delle sue caratteristiche umane, sociali e urbane. Un nuovo spazio urbano, calibrato sulle esigenze dell’uomo, in un rapporto tra volumi inedito, in bilico perenne tra conflitto e partecipazione.”

Il tema comprende 6 progetti artistici. Durante la Biennale, le classi della BIG Scuola hanno avuto l’occasione di lavorare con qualche artisti.  Scarici i descrizioni dei progetti (1MB Pdf)

la ‘e-city‘ di slice 252 vuol essere riprogettata dagli cittadini reale

Project design report (1,2 MB Pdf)

E-city di Slice 252 Markus Weber e Dirk Vogel - mostra a Cavallerizza, BIG 2002
I bambini in giro per la Cavallerizza e l’inconto con l’installazione E-city: Le tematiche di riferimento sono la città e la civiltà, gli spazi e i contesti. Gli autori fanno accomodare i bambini di fronte ai computer, li invitano ad inventare qualcosa per migliorare la città: “Choose your slice and play. Welcome to e-city – Torino 2002”. Il gioco (Big Game!) comincia ed i bambini creano, inventano fette di città secondo il loro gusto. Ma per chi vuole si può anche lavorare manualmente con modellini di plastica da plasmare e colorare. (Diario di Bordo)

Il progetto “e-city” di Dirk Vogel, Markus Weber con il gruppo”slice 252″ chiede: Cos’è una città?
Cosa rende una città tale? Chi crea una città, e per chi?

(…) “Nel 2002, la responsabilità delle città verrà restituita ai suoi abitanti. Il gruppo “slice252” inizierà proprio con Torino, sezionando la città e offrendo le “fette” al pubblico. Ognuno può ricevere un pezzetto della città dal nostro sito Internet e, successivamente, riprogettarlo, ridisegnarlo, rimodellarlo, aggiungere elementi, togliere ciò che non va, raccontare storie che verosimilmente accadranno, o anche solo costruire parte della città dei propri sogni.
Quando, nel mese di aprile, avrà inizio BIG Torino, il gruppo “slice252″ lancerà queste proposte. Per cinque settimane, i membri del gruppo trasformerà le proposte in modelli architettonici, collage, perfino interventi sullo spazio concreto. Insieme agli studenti della Facoltà di Architettura di Torino, lavoreremo a dei seminari aperti nel cuore della città, sottoponendo all’attenzione del pubblico il lavoro degli architetti. I visitatori sono invitati ad osservarci mentre lavoriamo, discutiamo il processo e commentiamo i risultati.
È arrivato il momento di smettere di produrre architetture comprensibili solamente agli addetti del settore. Intendiamo aprire le porte al dialogo. Un dialogo fra gli architetti e coloro che lavorano di fatto per gli abitanti della città.”

http://www.comune.torino.it/gioart/big/projectpool/art094.php

Slice 252_e-City_Cavallerizza BIG2002

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...